orcocattivo@mondomalato.it
venerdì, gennaio 18, 2019
Re Adim

Ladri a fase alternata

Il magico mondo incantato del re Adim (se conosci tale re, leggi la sua storia QUI) continua a sfornare nuove geniali intuizioni e situazioni che resteranno ai posteri quali ispirazione per i futuri burocrati imperiali.

Scopriamo di fronte a quale splendida avventura i nostri eroi (sudditi) si trovano nel caso vogliano iscrivere un natante in un paese diverso.
Appare ovvio che come ogni splendida regola sfornata dagli adoratori di re Adim la logica, la semplicità e la chiarezza sono cose inutili e fine a se stesse, la cosa importante è ispirarsi al grande Re creatore Adim.

Come molti sapranno (o dovrebbero sapere a meno che non vivano fra le montagne agordine , dove peraltro questi giorni i natanti sarebbero stati utili) in Italia esistono varie categorie di imbarcazione, la categoria inferiore (non numericamente si intende) è quella dei natanti.

Tale categoria semplifica la vendita e la gestione delle imbarcazioni di piccola dimensione non essendo richiesta una registrazione ad un registro e non essendo richiesta una targa.
https://it.wikipedia.org/wiki/Natante

Il natante (e il suo motore se fuoribordo) può essere quindi facilmente venduto semplicemente scambiando con l’acquirente i documenti a fronte del pagamento dello stesso da parte dell’acquirente.
Tralasciamo in questo articolo, le complicazioni affari semplici inventate dal nostro splendido governo, dovute al fatto che non è possibile comperare ( o almeno nessuno lo fa per paura) un natante in contanti sopra i 3000 € (di questo parlerò in un articolo successivo).

Qualora andaste in vacanza ,come molti italiani, in uno stato estero , in questo caso la Croazia, potete registrare il natante pagando una tassa (strano vero?) e ottenendo un documento con i dati dello stesso che certifica la registrazione.

Fin qui niente di strano.
Ma presupponiamo che Voi cambiaste stato di residenza e voleste registrare il vostro natante in Croazia (dove la categoria natante non esiste e tutte le imbarcazioni devono essere iscritte al registro) avrete bisogno di :

Documenti del motore, documenti dell’imbarcazione, omologazione CE,  attestato di conformità  (se esistono, altrimenti andate da padre Pio) dell’imbarcazione e , badaben…..
fattura o contratto di acquisto!
Il rappresentante della “Lućka Kapetanija” croato Vi chiederà, come faccio io a sapere che il natante è vostro? ho bisogno della fattura di acquisto o del contratto di compravendita.(con firma autenticata dal comune o notaio)

La mia domanda è: come mai quando invece iscrivo il natante per navigare in Croazia tale documenti non sono richiesti? come fanno a sapere se il natante è veramente mio?
E’ evidente quindi che potrei facilmente rubare un natante (e  i suoi documenti) e registrarlo ogni anno in Croazia e girare col natante rubato senza alcun tipo di problema legale.
Ovviamente siccome il pensiero principe dei seguaci del Re Adim è di metterVi le mani nelle tasche, in tal caso fanno finta di dimenticarsi del documento poichè se richiesto praticamente nessuno registrerebbe i natanti  e perderebbero il tanto amato obolo.

Vediamo come fare nel caso( come il 99,9%  delle persone) ha acquistato il natante con scambio di documenti senza contratto di acquisto (specie per imbarcazioni piccole) o comunque praticamente mai con la firma autenticata.
vi chiederete :”Come faccio io a trovare il vecchio proprietario del natante acquistato anni fa e farli autenticare la firma?”
Misteri dellasubdola mente dei seguaci del Re Adim.

Pertanto le soluzioni sono due:

a) far finta che un mio amico compiacente (o un parente) mi abbia venduto il natante, andare col contratto di acquisto fra privati in comune, autenticare le firme, et voilà! il natante è legalmente Vostro. (mi piace come la realtà si piega a Re Adim!!) Sempre sia lodato!

b) stamparvi una fattura di una Ditta, possibilmente fallita o cancellata, con i dati del gommone e metterci sopra un bel PAGATO e firmare come Tullio Ostillio o se più vi piace Edward Smith

 https://it.wikipedia.org/wiki/Edward_Smith

et voilà , nuovamente il gommone è magicamente Vostro

E’ ovvio che tale documento per i natanti Italiani e una benemerita STRONZATA , ma , come detto varie volte, tale concentrato batterico puzzolente di colore marrone è tra i prodotti preferiti degli adoratori del re Adim!

Lunga vita a re Adim ! Lunga vita a re Adim ! Lunga vita a re Adim !